1922ENRICOBERLINGUER2022/1OO ANNI. TUTTE LE NOTIZIE SU www,centoannipci.it

Vi aspettiamo a Napoli dal 2 al 4 giugno prossimi.

Abbiamo scelto di dedicare parte non secondaria del nostro impegno culturale a contribuire alla rimessa in luce di una storia, quella del PCI, in occasione del centenario della sua fondazione, con un intento preciso: non solo rispondere ad un processo di rimozione/occultamento che è andato avanti rispetto a quella storia ma anche all’idea che attraverso il riandare a sue lotte e suoi momenti significativi  si potesse fare luce sui protagonisti di quell’impegno : milioni di donne e uomini, di operai e lavoratori, tante e diverse generazioni  che, organizzandosi con il movimento operaio, le sue strutture politiche, sociali e culturali, avevano saputo segnare di se’ tratti non secondari del Novecento in termini di incivilimento, di libertà e di liberazione.

In questo senso, si è trattato di un impegno con un forte riferimento al presente e al futuro: provare a concorrere a ricostruire connessioni tra epoche e soggetti diversi ma finalizzate a restituire un senso e la dimensione per la possibilità di una lotta per la libertà e la liberazione oggi che invece, anche proprio per la rottura di quelle connessioni, è apparsa tanto debole da essere quasi impensabile e indicibile in questo tempo nostro.

Ricostruire una storia per pensare, dire e fare oggi.

E allo stesso modo ci accingiamo a fare in questo 2022 nel quale ricade un altro centenario con riferimento ad uno dei principali protagonisti di quella storia in Italia nella parte finale del secolo scorso, Enrico Berlinguer.

Riandremo alla sua vicenda, alle sue idee ed anche al suo rapporto con Napoli e la Campania: sia attraverso momenti di analisi storico-politica che attraverso la raccolta di immagini, testimonianze, memorie, sia attraverso la realizzazione di un impegno di riflessione critica sulla sua figura, che ha subito un processo di rimozione e, ancor più, di deformazione.

Proveremo anche a capire quali delle sue idee e delle sue intuizioni sollecitano ancora una riflessione utile per noi oggi e getteremo uno sguardo forte sul futuro, su quelle che ci appaiono come alcune delle contraddizioni fondamentali di questo tempo presente e della forma di capitalismo che lo sta segnando: in questo saremo accompagnati da importanti figure della ricerca scientifica e sociale. Questa parte poi più specifica del lavoro la svolgeremo anche nel ricordo di Pietro Greco che di questi temi ha fatto uno dei tratti caratterizzanti del suo impegno civile e intellettuale.

Numeri speciali di Infinitimondi, a cominciare da una raccolta di contributi sui temi della differenza di genere e momenti di confronto e incontro segneranno lo snodarsi delle iniziative.

Proveremo, come sempre cerchiamo di fare, a lavorare insieme a tutti quelli che, Associazioni, Fondazioni, Centri di Ricerca, realtà del mondo del lavoro e sindacali, singoli, vogliono condividere, a partire dalla loro specifica esperienza, un percorso comune.

E diamo sin d’ora un appuntamento a tutte e tutti: vi aspettiamo dal 2 al 4 giugno al Circolo Ilva di Bagnoli a Napoli, uno spazio che ha un grande valore simbolico e che diventerà, insieme all’Associazione di ex operai e lavoratori che lo gestisce, protagonista e teatro degli appuntamenti più importanti del ciclo di incontri.

Saranno giornate di confronto ed anche di studio e di approfondimento a cui si potrà partecipare prenotandosi a infinitimondirivista@gmail.com e il cui programma di dettaglio stiamo definendo. Ma saranno anche momenti per ritrovarsi, con tante immagini fotografiche e audiovisivi.

La foto del manifesto è di Luciano Ferrara che ringraziamo.

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi ricevere un avviso sulle novità del nostro sito web?
Iscriviti alla nostra newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.