116Solidarietà…E’ anche lottare contro le cause strutturali della povertà, la disuguaglianza, la mancanza di lavoro, della terra e della casa, la negazione dei diritti sociali e lavorativi. E’ far fronte agli effetti distruttori dell’Impero del denaro (…)La solidarietà, intesa nel suo senso più profondo, è un modo di fare la storia, ed è questo che fanno i movimenti popolari.

169. …Occorre pensare alla partecipazione sociale, politica ed economica in modalità tali “ che includano i movimenti popolari e animino le strutture di governo locali, nazionali e internazionali con quel torrente di energia morale che nasce dal coinvolgimento degli esclusi nella costruzione del destino comune”; al tempo stesso, è bene far sì  “ che questi movimenti queste esperienze di solidarietà che crescono dal basso, dal sottosuolo del pianeta, confluiscano, siano più coordinati, s’incontrino”. Questo, però,  senza tradire il loro stile caratteristico, perchè essi sono “seminatori di cambiamento”, promotori di un processo in cui convergono milioni di piccole e grandi azioni concatenate in modo creativo, come in una poesia”. In questo senso sono “poeti sociali” ,che a modo loro lavorano, propongono, promuovono e liberano. Con essi sarà possibile uno sviluppo umano integrale, che richiede di superare “quell’idea delle politiche sociali concepite come una politica verso i poveri, ma mai con i poveri, mai dei poveri  e tanto meno inserita in un progetto che riunisca i popoli”…senza di loro “la democrazia si atrofizza, diventa un nominalismo, una formalità, perde rappresentatività, va disincarnandosi perché lascia fuori il popolo nella sua  lotta quotidiana per la dignità, nella costruzione del suo destino”.

Print Friendly, PDF & Email

Vuoi ricevere un avviso sulle novità del nostro sito web?
Iscriviti alla nostra newsletter!

2 commenti

  1. cosa aggiungere?
    Semplicemente: GRAZIE, Papa Francesco.

  2. cosa aggiungere?
    Semplicemente: GRAZIE, Papa Francesco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *